CHI SIAMO


La nostra azienda agricola nasce sulle colline di Valdobbiadene, nel cuore dell’area di produzione del Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, tra Venezia e le Dolomiti.

Sempre attenti alle innovazioni, non abbiamo mai dimenticato il legame con la nostra terra e le sue tradizioni; è per rispetto a questo piccolo paradiso ed ai frutti meravigliosi che ci regala, che cerchiamo una viticoltura sempre più green e in armonia con l’ambiente, con il pensiero costante alle passate e future generazioni.

Il nostro nome lo dobbiamo a una dolce collina, territorio del Cartizze. Questa collina anticamente ospitava un roccolo comunemente chiamato Tordera. Nella stagione autunnale, infatti, i tordi scendevano dalle vicine montagne in cerca di cibo tra i filari dei vigneti, da questa tradizione l’altura ha preso il nome di Tordera. Nonostante il roccolo non esista più, il nome è rimasto vivo nella memoria collettiva.

Qui ha avuto origine la nostra famiglia, qui è nata La Tordera.

Nel 1918 il bisnonno Bepi piantò la prima vite: in questo 2018 vogliamo festeggiare i 100 anni di un gesto che per noi è stato percorso di vita, che ha dato inizio alla storia ed al successo della nostra azienda agricola.

LA
FAMIGLIA

Siamo tre fratelli, Renato, Gabriella e Paolo, costantemente sostenuti dai nostri genitori Pietro e Mirella.

L’amore per la vite e i suoi frutti ci è stata tramandata dal Bisnonno Bepi, che nel 1918 ha messo a dimora le prime viti ed ha iniziato a curare il vigneto nel colle Tordera, nel cuore della zona di produzione del Cartizze.

Alla nostra famiglia dobbiamo tanto, ci ha insegnato l’attenzione, la fatica, l’impegno, ci ha insegnato a godere dei risultati del nostro lavoro, ci ha tramandato la curiosità indomita di cercare sempre nuove risposte.

Pietro Vettoretti, raccolti gli insegnamenti del nonno Bepi, coltiva le sue viti con passione, innamorato del suo territorio: è il vero Cavaliere del Lavoro. Insieme a nostra madre Mirella porta avanti un’importante tradizione vitivinicola, trasmettendola di giorno in giorno a noi figli.

Renato trova il suo habitat naturale nella vigna: qui insieme al padre Pietro cura con la stessa passione tutte le fasi lavorative, dalla potatura alla raccolta. Indispensabile la sua propensione alla ricerca e sviluppo per continuare a migliorare le nostre coltivazioni nel rispetto dei saperi della tradizione vitivinicola del nostro territorio.

Gabriella gestisce la parte commerciale e amministrativa. Promuove con passione e tenacia i prodotti dell’azienda e riesce a conciliare il lavoro d’ufficio e lo stretto contatto con la natura.

Paolo è il nostro enotecnico, con maestria riesce a valorizzare al meglio le uve, così da ottenere delle ottime cuvée di Prosecco Superiore.

La Tordera deve molto anche a tutti i suoi collaboratori, sostenitori e amici. Questa ricchezza ci aiuta ogni giorno a crescere, guardando al futuro e al contempo coltivando gli insegnamenti del passato.

 

1940

Nasce Pietro Vettoretti

2011

Primo ampliamento aziendale

1918

Il Bisnonno Bepi mette
a dimora le prime viti
nel colle del Cartizze
chiamato Tordera

1966

Matrimonio tra Pietro Vettoretti
e Mirella Anna Vettorello

2003

Esportiamo all'estero
la prima bottiglia

2018

Centenario della prima vite,
apertura dello spazio accoglienza
e certificazione CasaClima Wine

LA NUOVA
CANTINA

La nuova cantina eco-sostenibile ci permette di lavorare nel completo rispetto dell’ambiente, filosofia che ci accompagna anche nella cura dei terreni dove sono locati i nostri vigneti. La certificazione CasaClima ha dato un’ulteriore motivazione al nostro desiderio di continuare a percorrere la strada del rispetto ambientale, con fiducia e determinazione. Sappiamo da sempre che la cantina non è solo ed esclusivamente un luogo di produzione, ma assolve anche al compito di raccontare la nostra storia e il nostro impegno, così fiorisce il nostro desiderio di inclusione e di condivisione. Un luogo dove le dichiarazioni diventano fatti tangibili, atti concreti e poi profumi, sentori e possibilità di accogliere nel migliore dei modi chi sceglie di venire a conoscerci. Saremo felici di farvi vivere il nostro mondo e farvi scoprire che seguiamo processi di produzione totalmente controllati in ogni fase, per garantire un vino di grande carattere, capace di preservare ogni sua nota, grazie all’immediata lavorazione delle uve appena raccolte; questo nostro mondo lo troverete intatto in ogni calice del nostro Prosecco Superiore.

 

LA TORDERA EXPERIENCE


Fare vino è un' arte. Entrare in una cantina è una esperienza che avvicina a chi il vino lo fa di mestiere, per il quale la condivisione è cultura. Da sempre noi crediamo nel ruolo conviviale del vino, nel ritrovarsi per l’assaggio di un buon bicchiere, magari con le morbide colline del Prosecco a fare da sfondo, un modo sano e piacevole per vivere in compagnia momenti di gioia e pura serenità.