BRUNEI BRUT

VALDOBBIADENE PROSECCO SUPERIORE DOCG

L’espressione più tipica del territorio per La Tordera

La natura ci offre il suo incanto senza chiedere nulla in cambio. Con la conclusione della vendemmia il nuovo ciclo vitale si affaccia e le viti rivivranno le varie fasi del riposo, pianto, germogliamento, fioritura, invaiatura e, con esse, ripartiranno i lavori in vigna.

 

Ogni fine è un nuovo inizio e questo è vero anche per il Brunei Valdobbiadene DOCG Brut che deve il suo nome alla storia di questo appezzamento di terra  rivelato in un antico mappale risalente al periodo austro-ungarico.

 

La zona Brunei prende infatti il nome da un’antica località coltivata a Prunus, nome latino di prugna, e il vino ricorda il gusto di questo frutto selvatico.

Queste vigne hanno un’ottima esposizione e grazie alla vendemmia eseguita completamente a mano nonché alla vicinanza dei vigneti alla cantina, alla catena del freddo, all’attenzione per i particolari, lo spumante che ne deriva è la perfetta corrispondenza al territorio di Valdobbiadene,  vera essenza della filosofia aziendale Natural Balance.

 

Brunei Brut è ricco di aromaticità, ha una garbata sapidità, avvolge e incanta coi suoi profumi di pera acerba, mela verde e litchi, gelsomino, timo e un leggero retrogusto di lime. Il perlage è fine e compatto.

Zona di produzione/Vigneto: Vidor, uno dei 15 comuni compresi nel disciplinare, frazione Colbertaldo.
Estensione vigneto: 6.8 ha
Altitudine: 180 m s.l.m.
Tipo terreno: Argilla alluvionale data da ristagno idrico.
Giacitura ed esposizione: Vigneto in fondovalle con esposizione a sud.

Sistemi di allevamento Doppio capovolto
Età: 60 anni
Resa: 135 quintali ha
Epoca di vendemmia: Primi di settembre.
Vinificazione: Pressatura soffice con eliminazione della torchiatura e utilizzando uve non
completamente mature.
Presa di spuma: 4 settimane ad una temperatura di 15° C per esaltare l’acidità.

Alcool: 11,5%
Zuccheri: 7,5 / 8 gr/l

Acidità totale 5.5 gr/l
Anidride solforosa 95 mg/l

Colore: Brillante, giallo paglierino scarico.
Perlage: Fine, più compatto.
Profumo: Fragrante miscela di fiori e frutti, con sentori di pera acerba e mela verde, litchi (frutto dal tipico odore di uva nei vari stadi di maturazione), note di gelsomino e timo e un leggero retrogusto di lime.
Sapore: Ricorda il profumo di mela, è fresco e nella sua armonia ha una notevole persistenza data dall’acidità evidente.
Abbinamenti: Risotto ai frutti di mare. “Scampi mojito”, scampi crudi innaffiati di olio al lime e mentuccia. Per la sua completa personalità è inoltre lo spumante eccellente per ricevimenti e brindisi.
Servizio: Va servito ad una temperatura di 8° c
Bicchiere: Ampio da vino bianco.
Conservazione: Conservare in luogo fresco e buio, ad una temperatura max di 18° C
Curiosità: La zona brunei prende il nome da un antica località coltivata a prunus, nome latino di prugna. Il vino ricorda il gusto della prugna selvatica poco matura.